mercoledì 28 agosto 2013

Cooking Sara #11


Un mercoledì di riposo dal lavoro è sempre una buona scusa per prendersi del tempo per sé: manicure, un bel libro ed il mio blog.
Questo Agosto è passato più velocemente di quanto pensassi e stare lontana dal mio ragazzo è stato, infondo, un dolore piacevole perché poi ritrovarsi è stato meraviglioso.

Sono andata qualche giorno al mare, prima in Liguria dalla mia migliore amica e poi in riviera, a Lido Adriano (Ravenna) dal mio adorato amico Mirco.
Mare, sole, relax..ci voleva!







Comunque, ora sono tornata nella mia casetta e voglio trovare il tempo di fare tante cose e cucinare!
Prima di partire, avevo iniziato questo post con l'ultima ricetta che ho provato..
Da qualche tempo avevo voglia di mettermi alla prova su questa ricetta, una delle preferite del mio ragazzo.
Così, armata di un po' di pazienza e tanta voglia di fare, ho preparato gli arancini!

Ora, tutte le persone con le quali ho parlato, hanno tenuto a sottolineare che i veri arancini siciliani sono quelli con ragu' e piselli..
Io ho sempre mangiato gli arancini del girarrosto con pollo e mozzarella, quindi non solo questa è stata la prima volta in cui ho cucinato gli arancini, ma anche la prima in cui li ho mangiati.

Insomma..io li ho fatti così:

ARANCINI

Ingredienti:
500 gr di riso
1 bustina di zafferano
5 uova
100 gr di Pecorino o Parmigiano grattugiato
55 gr di burro
1 cipolla
100 ml di vino rosso
80 gr di piselli
100 gr di scamorza
150 gr di carne macinata
1 cucchiaio di olio d'oliva
40 gr di concentrato di pomodoro
pane grattato

Procedimento:
Per prima cosa ho cucinato il riso, semplicemente bollito.
Una volta cotto, ho sbattuto tre uova insieme allo zafferano e unito il tutto al riso, insieme al formaggio grattugiato e 30 gr di burro.
Il riso va lasciato raffreddare, ma nel frattempo si può preparare il ripieno.
Ho tagliato a dadini la cipolla e l'ho fatta soffriggere con 25 gr di burro e un cucchiaio di olio d'oliva, dopodiché ho aggiunto la carne macinata e ho lasciato rosolare per qualche minuto.
A quel punto ho alzato la fiamma ed ho fatto sfumare il vino rosso, aggiungendo poi il concentrato di pomodoro diluito in poca acqua calda.
Una volta pronto anche il ragù, è iniziata la parte difficile!
Ho preso un po' di riso, il tanto che ci sta nel palmo di una mano, e l'ho schiacciato bene creando una piccola conca in mezzo, dentro alla quale ho sistemato un cucchiaino di ripieno ed un cubetto di scamorza (precedentemente spezzettata).
Poi ho preso un altro pochino di riso, ho coperto quello che avevo già in mano e con dei movimenti rotatori della mano, ho dato la forma!
Ho poi passato gli arancini prima nell'uovo e poi nel pan grattato e li ho lasciati riposare cinque minuti in frigo prima di ripetere l'operazione!
Io non li ho poi fritti subito: li ho lasciati in freezer per qualche ora e poi li ho buttati direttamente nell'olio bollente: lo sbalzo termico li ha resi ancora più croccanti!

Il risultato finale mi è piaciuto, anche se la prossima volta metterò più ripieno!
Inutile dire che il mio ragazzo ha apprezzato!



1 commenti:

BLocal on 15 settembre 2013 21:22 ha detto...

oddio che buoni!!!! bravaaaa

Posta un commento

 

The importance of being Sara Copyright © 2009 Designed by Ipietoon Blogger Template In collaboration with fifa
and web hosting