giovedì 30 agosto 2012

Venezia la bella..


E' arrivata la fine di questo Agosto spettacolare che, sono certa, mi resterà sempre nel cuore..e con lei, il tempo di preparare una nuova valigia.
Domani a quest'ora sarò a Venezia per la prima volta nella mia vita.
Non vedo l'ora di lasciarmi rapire da tutte le sue meraviglie.
Truman Capote disse che "Venezia è come mangiare un'intera scatola di cioccolata al liquore in una sola volta"..e voi lo sapete quanto sono golosa!

Mi aspettano gli abbracci di un'amica troppo lontana, i sospiri alla vista dei canali, la 69° Mostra Del Cinema con film favolosi e volti noti, lunghe passeggiate fatte per perdersi tra le calle.
E al ritorno?
Spero che mi aspetterai tu..



Continue reading...

lunedì 27 agosto 2012

Game over


Eh sì, oggi i miei genitori sono tornati dalle vacanze.
Mia madre si è lamentata di aver ricevuto un'accoglienza più calorosa da parte della nostra cagnolina che mia, mentre mio padre è più nero di me appena tornata da Sharm..
Infondo, in una parte inesplorata del mio cuoricino, mi sono mancati.
Sarà che ero stanca di fare le pulizie da sola e di dovermi svegliare alle 7 del mattino (magari essendo rientrata in casa alle 5) per portare Rasta in cortile!
Ok, lo so..sono una brutta persona.
Comunque, in mezzo a quei venti kili di formaggio e salami sardi..mi hanno portato qualche pensierino!
Dei braccialetti fatti a mano che trovo bellissimi (e mi ha davvero stupito il buon gusto di mia madre) e un fantastico libro di ricette sarde!



Non mi resta che provare qualche ricetta interessante e resistere alla convivenza forzata dopo un mese di solitudine..
Al massimo provo a cucinare anche loro!

Continue reading...

sabato 25 agosto 2012

La Ricetta Segreta Della Felicità: Torta Di Banane E Noci (Pecan)


Questo Agosto spettacolare si avvicina al termine..
I miei genitori torneranno dalle vacanze e questa indipendenza rimarrà un ricordo, spero solo per poco tempo.
In ogni caso, bisogna godersi questi ultimi giorni!
Ieri sera io ed alcune amiche abbiamo deciso di fare una cena only girls a base di..ehm..sangria!



Ma si sa che un buon dolce ci sta sempre (anche per evitare di finire in coma etilico!), così ho deciso di preparare una nuova torta dal libro di Jules Stanbridge.
E' una torta a base di banane e noci (lei usa le "pecan", un tipo di noci tipiche dell'America settentrionale, ma io ho tranquillamente usato quelle normali), ricoperta di zucchero di canna.
La cosa che mi ha colpito maggiormente di questa torta è il profumo che emana..davvero delizioso!
E' finita in un attimo, quindi ve la consiglio..soprattutto con del buon Moscato!
Enjoy!


TORTA DI BANANE E NOCI PECAN*
Non so perché ma non ho mai trovato un uomo che non amasse questo dolce.
Se preferite, al posto delle noci pecan potete usare delle nocciole. Per rendere questo dolce davvero speciale, sostituite 50 gr di farina con della farina di cocco e aggiungete qualche pezzetto di cioccolata per guarnire. Irresistibile!

Ingredienti
175 gr di farina semplice
2 cucchiaini di lievito
1/2 cucchiaino di di bicarbonato di sodio
1/2 cucchiaino di sale
125 gr di burro fuso non salato
150 gr di zucchero scuro melassato
2 uova grandi
4 banane piccole e mature
75 gr di noci pecan
100 gr di uva sultanina
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
zucchero di canna per la copertura

Metodo di preparazione
Preriscaldate il forno a 170°. Unite farina, lievito, bicarbonato di sodio e sale in una terrina e mescolate bene. 
In un'altra terrina mettete il burro fuso e lo zucchero e poi aggiungete un uovo sbattuto alla volta. Aggiungete le banane schiacciate con un cucchiaio di legno.
Mescolate le noci, l'uva sultanina e l'estratto di vaniglia.
Aggiungete la farina all'impasto in tre volte e mescolate bene.
Aggiungete una generosa spolverata di zucchero di canna per una copertura croccante.
Mettete in forno e lasciate cuocere per un'ora e quindici minuti.
Lasciate raffreddare nella teglia.




*"La Ricetta Segreta Della Felicità", di Jules Stanbridge, ed. Leggereditore, pag 92



Continue reading...

venerdì 24 agosto 2012

Notturno


Questo è per te..che nonostante gli indizi, ci metterai un bel po' ad arrivare a questo blog.
E così intanto posso dirti che..


Continue reading...

sabato 18 agosto 2012

Cooking Sara #6


Rieccomi dopo qualche giorno di assenza..
Diciamo che ho passato delle giornate molto intense tra cene, vino, piscina, vino, sagre di paese, vino e molto altro (vino).
L'altra sera sono tornata con Mirco nel mio adorato localino di cui ho già scritto sul blog..
In un tavolino a lume di candela, con il profumo del mio tortino di carote (devo rubare la ricetta alla "padrona di casa!) io ed il mio buon amico ci siamo confessati e abbiamo riso come solo noi sappiamo fare..
E tra una risata e l'altra abbiamo conosciuto alcuni simpatici personaggi che, come noi, stavano godendo del relax e dell'atmosfera familiare di Casa Mad.


Questo post è dedicato al simpaticissimo Dario, il quale, dopo aver scoperto del mio blog e della mia passione per la cucina, mi ha chiesto una ricetta!
Devo dire che la cosa mi fa sorridere, perché è una ricetta molto semplice..ma non posso non accontentarlo: ogni promessa è debito!
Quindi ora vedi di farti queste benedette mozzarelle in carrozza che non mangi da quando avevi otto anni!!!

MOZZARELLE IN CARROZZA
Per prima cosa ho preso del pancarré ed ho tagliato i bordi, poi ho tagliato una mozzarella a fette non troppo sottili e l'ho posizionata sulle fette di pancarré creando dei sandwich che ho infine tagliato in diagonale, ottenendo così dei triangolini.
Ho passato ogni triangolino prima nella farina, poi in un composto creato da tre uova sbattute, un goccio di latte, sale e pepe..ed ho ripetuto l'operazione due volte per ogni triangolino!
Infine, li ho fritti in abbondante olio bollente per qualche minuto, finché sono diventati dorati!
Li ho lasciati riposare su della carta assorbente et voilà!
Buon appetito!






Continue reading...

mercoledì 15 agosto 2012

E bravo Google!


Ammettetelo, anche voi ogni giorno andate su Google, curiosi di scoprire come sarà il doodle del giorno.
E sì, ci rimanete male quando ad attendervi c'è solo la classica scritta che conosciamo tutti bene.
Durante le XXX Olimpiadi, ogni giorno il doodle era dedicato ad una disciplina olimpica..
Ma stamattina sono rimasta piacevolmente sorpresa nel trovare la dedica di Google alla fantastica Julia Child!


Julia Child è stata una cuoca, una scrittrice ed anche una conduttrice televisiva americana.
Un po' come il nostro Alessandro Borghese!
Seguiva il suo adorato marito in giro per il mondo e, giunta a Parigi, rimase talmente affascinata dalla cucina francese che decise di studiare al Cordon Bleu e poi, insieme a due amiche, scrisse il famosissimo libro di cucina "Mastering The Art Of French Cooking" (il link è puramente informativo..per chi volesse farmi un regalo!).
Era un personaggio straordinario e la sua vita è raccontata in uno dei miei libri (e film) preferiti: "Julie e Julia".
Tratto da una storia vera, il libro racconta in parallelo la storia della vita di Julia Child (da quando si trasferisce a Parigi in poi) e quella di Julie Powell, scrittrice statunitense che decise di aprire un blog nel quale sfidare se stessa a riprodurre, nel giro di un anno, tutte le ricette del libro di Julia Child.
Julia è morta il 13 Agosto del 2004, oggi sarebbe stato il suo centesimo compleanno.
Grazie Google!


Continue reading...

La Ricetta Segreta Della Felicità: Torta Earl Grey


Dopo un mesetto, riprendo la rubrica sul libro "La Ricetta Segreta Della Felicità".
Come avevo già scritto, ho intenzione di provare tutte le ricette ma questa volta non sono andata in ordine: ne ho saltata una e sono passata alla terza, perché ero troppo curiosa di provarla!
Tornerò alla seconda ricetta la prossima volta!    
Preparare la torta Earl Grey mi è piaciuto davvero molto.
E' una torta che va preparata lentamente, che si fa aspettare..
E poi lo ammetto, l'ho preparata per Laura..e quando si fa qualcosa per qualcuno in particolare, la preparazione assume tutto un altro significato.

Quindi, ecco la ricetta riportata esattamente con le parole di Maddy nel libro.
Io ho lasciato la frutta secca a bagno nel tè tutta una notte..
E l'ho lasciata riposare due giorni prima di mangiarla.
Deliziosa..

TORTA EARL GREY*
Questo dolce diventa ancora più buono e morbido al passare del tempo, perciò se riuscite a resistere alla tentazione, lasciatelo lì per qualche giorno prima di mangiarlo.

Ingredienti
150 gr di burro
170 gr di zucchero
250 ml di tè Earl Grey abbastanza forte
250 gr di frutta secca (uva sultanina, prugne, albicocche)
200 gr di farina autolievitante
il succo e la scorza di un limone
1 uovo grande
50-75 gr di noci
5 zollette di zucchero di canna, schiacchiate grossolanamente

Metodo di preparazione
Imburrate una teglia di 18 cm e preriscaldate il forno a 180°.
Mettete il burro, lo zucchero, il tè e la frutta secca in un tegame e portate lentamente ad ebollizione; mescolate e poi fate cuocere a fuoco lento per circa cinque minuti.
Fate raffreddare bene.
Aggiungete poi la farina, la buccia e il succo di un limone, l'uovo sbattuto e le noci.
Versate il tutto nella teglia e spargete sulla superficie le zollette di zucchero schiacciate; lasciate cuocere in forno per circa un'ora e un quarto.
Lasciate raffreddare nella teglia e poi servite.



*"La Ricetta Segreta Della Felicità" di Jules Stanbridge, ed. Leggereditore, pag. 122                                      
Continue reading...

martedì 14 agosto 2012

Un weekend intenso.


Prendi una delle tue più grandi amiche che vive a Piacenza, prendi la tua casa libera ed un invito.
Prendi molto alcol, un sacco di figure di merda, una manciata di ballerini cubani e aggiungi tante risate..
Un weekend indimenticabile.
Penso che la mia amicizia con Laura (qui c'è il suo blog: leggetela, conoscetela, amatela) sia così speciale proprio perché ogni nostro incontro è un regalo, un'avventura.
Senza contare il fatto che se vivessimo nella stessa città, saremmo due alcolizzate e vivremmo probabilmente sotto un ponte!
Avevo bisogno del suo sorriso spettacolare, delle risate per cose assurde che possono capitare solo a noi, dei suoi insulti perché non ne so nulla di calcio o perché sto vivendo il mio "periodo alternativo" (lol)..
Avevo bisogno di lei.
Quindi grazie..
Love you, honey.
Alla prossima avventura..


Continue reading...

giovedì 9 agosto 2012

Happy Bday Rasta, Pasta, Basta!


Questo è un post di compleanno del mio cane.
Quindi se non amate gli animali e mi credete pazza, siete pregati di non leggerlo.
Anzi, potete anche smettere di leggere il mio blog!
Nove anni fa ero in vacanza nella mia adorata Carbonia, in Sardegna..
Passeggiavo al mercatino con mio fratello e mia cognata, quando abbiamo notato un gruppo di ragazzi attorno ad uno scatolone: all'interno, dei cagnolini appena nati.
Erano stati abbandonati.
Alcuni all'interno erano morti, altri sofferenti per il caldo e la fame.
Dovete sapere che da quando esisto, c'è sempre stato almeno un animale in casa mia.
Gatti, pesciolini, tartarughe, persino un criceto (ah..il buon vecchio Goku..RIP)..e ovviamente avevo anche un cagnolino, Bobo.
Ma era morto anni prima e da tempo desideravo averne un altro, qualcuno di cui prendermi cura.
Sicuramente non avrei immaginato di trovarlo in vacanza..ma quel 9 Agosto 2003, una cagnolina grande quando una mela è uscita dallo scatolone e si è seduta sul mio piede..mi ha scelta.
Rasta è fantastica..
La adoro e penso che il destino ci abbia fatte trovare..
Il suo affetto è una certezza..quindi, tanti auguri piccola mia!





Continue reading...

mercoledì 8 agosto 2012

Quando i genitori vanno in vacanza.


Ebbene si, oggi i miei genitori sono partiti (con quattro valige, tre borsoni, un frigo portatile, due sacchi a pelo, cinque o sei sacchetti e qualche borsa) per la mia splendida Sardegna.
Togliendo l'invidia a morte nei loro confronti perché non ci torno da tre anni..devo ammettere che sono davvero dispiaciuta.
No, davvero.
Starò sola a casa tre settimane.
Nessun padre iperattivo che inizia a fare casino in cucina alle sei del mattino.
Nessuna madre ansiosa che mi aspetta sveglia anche se torno alle quattro.
Come farò?
Mi sento già molto triste.
Molto, molto triste.


Ora scusate, vado a cercare un buon fabbro per cambiare la serratura di casa.

Continue reading...

venerdì 3 agosto 2012

Home sad home


Sì, sono tornata.
Sì, sono depressa e non mi riprenderò mai più da questa vacanza.
Mare favoloso, pesci coloratissimi, sole, tante risate, profumi di spezie nelle viuzze di Naama Bay, il sorriso degli egiziani..mi mancherà tutto e sto ancora cercando di riprendermi.
Come si fa a tornare alla solita vita?
Si accettano consigli!





Continue reading...
 

The importance of being Sara Copyright © 2009 Designed by Ipietoon Blogger Template In collaboration with fifa
and web hosting