sabato 21 luglio 2012

Chiuso per ferie!


Finalmente è arrivato il momento che tanto attendevo.
Questo Luglio "invalido" giunge quasi al termine e domani parto per Sharm El Sheik con il mio adorato amico Mirco!
So che mi divertirò un sacco..
Non mi resta che partire!
Ci si legge tra una settimana..sempre che io decida di tornare!


Continue reading...

mercoledì 11 luglio 2012

Day 49


Sono viva..o quasi.
Il piedino sta guarendo ed io faccio i conti alla rovescia: tra 10 giorni sarò a Sharm El Sheik con uno dei miei migliori amici e non sto più nella pelle.
Ovviamente sono già iniziati i miei incubi ricorrenti su disastri aerei vari: non ci posso far nulla, la mia paura di volare non mi abbandona..ma io sono più testarda di lei e non mi perderei un viaggio del genere per niente al mondo!
Il mio ortopedico dice che il piede guarirà giusto in tempo e di evitare di fare cose troppo faticose lì.
Traduzione: cadrò da un cammello, si riaprirà la frattura, rimarrò zoppa a vita.
Rischi che bisogna correre!
Comunque questa settimana sono stata brava e ho cercato di non sforzare troppo il piede, salvo domenica che sono andata al matrimonio di una mia amichetta!
Diciamo che purtroppo non ho potuto mettere i tacchi e mi sono sentita una brutta persona, però la mia amica che si è occupata dei miei capelli (mentre io mi occupavo del trucco di un'altra - come siamo organizzate e/o povere per cui ci dobbiamo aggiustare tra noi!) mi ha fatto i boccoli ed ero tutta tenera e boccolosa e rosa e basta scusate.


Non ho molte altre cose interessanti da raccontare se non che odio non potermi muovere e non essere indipendente.
E, cosa stranissima detta da me, mi manca la palestra!
Però oggi per consolarmi, mi sono trascinata fino al centro commerciale ed ho fatto piangere un pochino il mio portafoglio da H&M: vorrei dire, sto per andare in Egitto.."non ho nulla da mettere"!
Ho comprato tre vestitini: uno da mare, uno più da sera ed uno che penso userò anche per dormire perché lo adoro (quello celeste).
In più ho preso una borsetta e dei braccialetti..sono stata brava, dai!


Il fatto di essere monca mi impedisce di andare a fare shopping e spendere tutti i miei soldi prima delle vacanze.
Forse non tutti i mali vengono per nuocere..
Continue reading...

mercoledì 4 luglio 2012

La Ricetta Segreta Della Felicità: Victoria Sandwich


Una settimana fa, la mia carissima e dolcissima amica Martina (con la quale condivido la passione per cucinare dolci, una famiglia incasinata e la voglia di andare a vivere insieme) mi ha prestato un libro.
"La Ricetta Segreta Della Felicità" di Jules Stanbridge è la storia di Maddy Brown, una donna single che si ritrova a trent'anni improvvisamente senza lavoro e decide, con un pizzico di coraggio e il sostegno della famiglia, di inseguire il suo sogno e iniziare a fare per lavoro quello che sa fare meglio e più le piace nella vita: preparare dolci.
Con l'aiuto dell'inseparabile sorella Moo, destreggiandosi tra un lavoretto in una sala da the e un uomo meraviglioso con una situazione complicata alle spalle, riesce ad avviare la sua attività, partendo da un semplice sito internet fino alla nascita della sua personale sala da the.."Zucchero e Cannella".
E' un romanzo leggero, dolce, scritto bene.
Inutile dire che sicuramente mi ha colpito così tanto perché quello della protagonista è sempre stato un po' anche il mio sogno.
Maddy associa un dolce ad ogni personaggio e alla fine di ogni capitolo, ci svela una ricetta..fino ad arrivare a quella più difficile: la torta al cioccolato per eccellenza.
Non sarà che, con la ricetta della torta giusta, si possa trovare anche quella della felicità?

Non appena ho finito il libro, mi è venuta una gran voglia di fare una torta!
Così ho deciso di farne nascere una rubrica!
Voglio preparare tutte le ricette di Maddy, ed ogni volta scriverò qui la ricetta come è riportata nel libro e il mio risultato!
La prima torta si chiama Victoria Sandwich: deliziosa e semplicissima da preparare.
Basta seguire Maddy..
VICTORIA SANDWICH*
Facile da fare e assolutamente delizioso. Perciò tirate fuori il vostro mixer e dimenticate quelle cose orrende che si trovano nei supermercati.

Ingredienti
225 gr di burro non salato
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
225 gr di farina autolievitante
1 cucchiaino di lievito
225 gr di zucchero fino
4 uova grandi
3-4 cucchiai di latte

Metodo di preparazione
Ungete due teglie da 18 cm e preriscaldate il forno a 180°. Mettete tutti gli ingredienti nel mixer tranne il latte. Accendetelo e continuate a mescolare finché non otterrete un composto omogeneo.
Con un imbuto aggiungete gradualmente il latte, finché il composto non avrà una consistenza morbida. Versate il tutto nelle teglie e cuocete per circa 25 minuti o finché l'impasto non verrà via dagli angoli delle teglie o finché al tatto non risulterà elastico. Lasciate le teglie in forno per altri 10 minuti prima di tirarle fuori per farle raffreddare. Stendete un abbondante strato di marmellata al centro e ricoprite di zucchero a velo. Mmm, delizioso.



*"La Ricetta Segreta Della Felicità" di Jules Stanbridge, ed. Leggereditore, pag. 46


Continue reading...

martedì 3 luglio 2012

La fissa del giorno


Ci sono poche cose che odio al mondo quanto il fatto di non sentirmi indipendente.
Con il piede fratturato non posso camminare, non posso guidare e per qualsiasi cosa devo chiedere aiuto, oltre quello della mia ormai inseparabile amica stampella.
Insomma, sto lentamente impazzendo.
Sarà il mese più lungo della mia vita.
Comunque, sto cercando conforto nelle serie tv e in qualche buon libro..ed ovviamente almeno in questo non sono stata delusa.
Ieri ho letteralmente divorato un libro prestatomi da un'amica e ho avuto come la sensazione di leggerci il mio sogno di tutta una vita tra quelle pagine.
Ve ne parlerò presto perché ho deciso di farne una sorta di rubrica, quindi stay tuned!

Oggi invece ho iniziato una biografia di Coco Chanel che avevo preso un mesetto fa e ne sono totalmente affascinata.
Ho sempre avuto un debole per tutto quello che riguarda Chanel ma, diciamolo, il mio portafoglio un po' meno.
Il fatto è che in queste pagine, prendetemi pure per pazza, ma si sente davvero il profumo della famosa fragranza Chanel N° 5..
Sarà la magia di un libro scritto bene, sarà che sono un'inguaribile romantica, sarà che a forza di stare a casa sto inesorabilmente perdendo il senno..ma oggi non riesco a togliermi dalla testa e di dosso questo profumo!
Quindi, giusto pour parler, se qualcuno volesse farmi un regalo di pronta guarigione o un futuro regalo di Natale o compleanno..


Così, solo perché non sono una esigente e mi piacciono le sorprese.
Continue reading...

domenica 1 luglio 2012

Go Italy!


Non sono mai stata una gran tifosa ma tra i muscolacci di Balotelli e gli amici che non parlano d'altro da mesi, lo spirito calcistico-nazionalistico è venuto fuori anche in me!
Quindi..cena e partita con amici stasera!
Torta, c'è:


Trucco patriottico, c'è:


Beh se devo tifare, almeno tifo con gusto! 

Continue reading...
 

The importance of being Sara Copyright © 2009 Designed by Ipietoon Blogger Template In collaboration with fifa
and web hosting