mercoledì 30 maggio 2012

Day 7


Potrei definire un netto miglioramento, rispetto a ieri, il fatto di essermi svegliata di mio spontanea volontà e non per il terremoto, oggi.
Ieri è stata una giornata di scosse e morte..e non posso non pensare ai miei amici che vivono in quelle zone e al senso di impotenza di fronte a queste cose.
Ma oggi è un altro giorno e spero solo che arrivino tutti gli aiuti necessari a chi ne ha bisogno.
Il mio progetto continua e così mi ritrovo qui a scrivere prima di prepararmi per andare in ufficio.
Da qualche giorno volevo scrivere del mio modo di vestire, degli outfit per l'ufficio o per la sera..ma la cosa da un lato mi stuzzica, dall'altra mi imbarazza.
Però dal momento in cui ho aperto un blog, devo mettermi un pochino a nudo!
Chi mi conosce e mi vede spesso, sa che amo vestirmi colorata e che il nero è quasi del tutto bandito dal mio guardaroba!
Amo fare shopping: vestitini, borse e ballerine sono la morte del mio stipendio!
Se passo davanti un H&M o Zara, non posso trattenermi..sono decisamente i miei negozi preferiti!
Trovo che si possano comprare cose carine ed originali (nel caso di H&M, molto in stile british; più eleganti per Zara) a prezzi modici.
Quindi..ogni scusa è buona per entrare e comprare qualcosa..
E poi, non è forse lo shopping la cura di tutti i mali?
Per me, decisamente si!


Continue reading...

lunedì 28 maggio 2012

Lisez por vivre


Avete presente quei lunedì che ti fanno sperare che la settimana appena iniziata sarà fantastica?
Ecco, ne sto vivendo uno.
Chi mi conosce sa già che sono una grande lettrice e oggi ho ricevuto una splendida notizia a questo proposito: ho vinto un contest organizzato da Unilibro, dal titolo "Regalami Un Verso".
In pratica è bastato pubblicare un verso di un libro che amo sulla pagina Facebook della libreria online, raccogliere tanti "mi piace"..ed ecco il mio premio: 50€ da spendere sul sito!


Ovviamente mi sono precipitata a ordinare dei libri e non appena arriveranno, vi farò vedere cosa ho scelto!
Per una che spende buona parte del suo stipendio in libri, è un regalone!
Oggi ho anche finito di leggere quel mattonazzo de "Le Cronache Di Narnia" ed ora mi posso finalmente dedicare ad uno scrittore che amo molto: parlo di Gianrico Carofiglio, magistrato e scrittore barese.
Carofiglio ha iniziato la sua carriera di scrittore con una serie di "thriller legali" che seguono le cause (e la vita privata) dell'avvocato Guido Guerrieri.
Il primo libro di Carifiglio che ho letto, però, è stato "Né qui, Né Altrove. Una Notte a Bari", la storia di tre ex compagni di liceo che si ritrovano, ormai adulti, una sera per caso a Bari.
Mi affascinò molto..forse anche perché ero reduce da una splendida vacanza barese a casa di una altrettanto splendida amica barese.
Invece il libro che sto per iniziare si intitola "Il Passato E' Una Terra Straniera", vincitore del Premio Bancarella nel 2005.
Sono certa che non mi deluderà.


E voi, che state leggendo di bello?




Continue reading...

domenica 27 maggio 2012

Cooking Sara


Dato il mio amore per la cucina e, da qualche tempo, per lo Chef Gordon Ramsay, a Natale mi sono fatta regalare questo libro:


E ieri, in un tranquillo pomeriggio primaverile (dopo un allegro giro in un sexyshop per un addio al nubilato - ma questa è un'altra storia), ho deciso di preparare una ricetta a caso per cena!
Ho scelto un'insalata di feta e ceci..e il risultato è stato ottimo!
E visto che sicuramente voi morite dalla voglia di provarla, ecco la ricetta!
Quella originale di Gordon utilizza la pita (il pane arabo, per intenderci) ma io non l'ho trovata e così ho usato delle tortillas.
Inoltre alla fine l'insalata andrebbe guarnita con del prezzemolo, che a me non piace..quindi non l'ho messo!
Pronti?
In una padella ho scaldato dell'olio di oliva mescolato con della paprika e ho fatto appassire una cipolla rossa tagliata a dadini. Ho aggiunto l'aglio e, dopo un minuto circa, due barattoli di ceci lavati e scolati. Ho spremuto il succo di un limone e l'ho aggiunto al composto, cercando di fare amalgamare il tutto.
Una volta cotti i ceci (non ci va molto, perchè sono precotti), li ho trasferiti in un'insalatiera e lasciati riposare per qualche minuto. Intanto a parte ho sbriciolato la feta e poi l'ho unita ai ceci.
Ho scaldato delle tortillas e impiattato!
Davvero ottimo, gustoso e nutriente!


Cotto..e mangiato!
No, ok scusate..delirio di onnipotenza!

Continue reading...

sabato 26 maggio 2012

Day 2


Quando si dice una giornata stancante.
Consiglio: la prossima volta in cui una vostra amica vi chiede di accompagnarla a fare "giusto due commissioni in centro", rifiutatevi!
Ma io sono troppo buona e così oggi ho accompagnato un'amica (e collega) a fare un bel giro in centro ed alla fine ci siamo anche divertite (ma stancate tantissimo, complice il caldo e la lunga camminata).
Ci siamo trattenute dal fare shopping, abbiamo visitato una mostra e c'è anche da dire che non è da tutti i giorni incontrare Alex Del Piero in un negozio!
Comunque, dopo tanto vagare, abbiamo deciso di fermarci a pranzo in un posto molto carino che consiglio a chiunque voglia mangiare bene anche se se è di corsa!
Parlo del ristorantino di sushi dentro la Stazione Porta Nuova, il Sosushi.
Dal design moderno e allegro, il Sosushi propone una varietà di sushi su nastro, con diversi prezzi: si vai dai piattini più economici (contraddistinti dal colore verde) a quelli più cari, sui 5 € (rosa).
In sintesi, si mangia bene, si paga poco ed è ottimo per chi ha giusto una manciata di minuti prima di dovere scappare in ufficio o, chissà, a prendere un treno, vista la collocazione del ristorante!



Ricapitolando: pranzo dietetico, ottima compagnia, giornata di sole (almeno fino a sera).
Cosa posso volere di più dalla vita?
Beh..datemi tempo e avrete la mia wishlist!

Continue reading...

giovedì 24 maggio 2012

Day 1


Eccomi qui, il secondo giorno di questo strano esperimento.
Prima di tutto ho capito che non è per niente facile costruire un blog..o molto più semplicemente, sono un'incapace.
Oggi giornata piena..tanto piena che sono tornata a casa e mi sono addormentata (e addio a due cari amici ai quali avevo promesso di uscire questa sera)!
Vita d'ufficio dal futuro incerto, con un contratto che scade questa domenica e una voglia di scappare che non mi lascia dormire la notte.
E troppi pensieri che ho soffocato a fatica e solo grazie ad una splendida giornata di sole come quella di oggi a Torino.
Ed un amico.
E ok, un gelato.
Però non dimentico i miei propositi e devo ammettere che, anche se è dura, oggi non ho toccato pane o altri alimenti contenenti glutine (sono leggermente intollerante, ahimè) e ho pure camminato tantissimo..o dovrei dire "corso", visto che sono arrivata in ritardo a lavoro?
Comunque sono stanca di piangere e sentirmi triste..quindi oggi per il lavoro, una bella botta di colore!
Ed ora scusate..visto che non esco e mi sono già stancata di tentare invano di rendere esteticamente presentabile questo blog, torno alla mia lettura prima della nanna.
Datemi un buon libro ed io sono felice.




Continue reading...

mercoledì 23 maggio 2012

Ready, go!



E’ il 23 Maggio del 2012.
Sono le 20.58 ed ho all’incirca due minuti prima che la mia migliore amica venga aprendermi per andare a fare una passeggiata.
Perché quando si è tristi, si passeggia e si mangia un gelato o un’altra schifezza che ti lascia addosso solo altri grassi ed un enorme senso di colpa.
Oggi il mio ragazzo mi ha lasciata, o io ho lasciato lui..non mi è chiaro.
Quello che è chiaro è che da qualche mese mi frullava in testa l’idea di un blog in cui raccontarmi e sfogarmi.
In pratica, io ho le mie crisi esistenziali, le scrivo su un blog e qualche anima pia che non ha nulla da fare, se le sorbisce.
Veloce, pratico, indolore.
Meglio di uno psicanalista.
Quindi eccomi qui.
Sono Sara, 26 anni, neo-single con poco tempo per studiare e un lavoro che non rispecchia proprio il mio sogno.
Vivo in una città che amo (Torino) ma sogno di scappare in una che amo ancora di più (Londra).
Amo il cinema, i libri, i trucchi, i viaggi ed il cibo.
Amo cucinare, dolci soprattutto.
E sono perennemente a dieta.
Così concilio due cose: mi sfogo dei miei problemi esistenziali e metto per iscritto tutti gli sforzi che faccio da ora in poi per dimagrire (e le stronzate che faranno andare i suddetti sforzi gentilmente a quel paese).
Posterò foto imbarazzanti e sarete liberi di prendermi in giro, credermi pazza, non leggermi o amarmi.
Io, intanto, devo scrivere.
Quindi eccomi qui.
Sara, 26 anni, 86 Kg per 167 cm di altezza.
Si si..da domani dieta.
Ora scusate, ma sono depressa e sta passando a prendermi la mia amica per andare ad ammazzarci di gelato.





Continue reading...
 

The importance of being Sara Copyright © 2009 Designed by Ipietoon Blogger Template In collaboration with fifa
and web hosting